Aggiornamento per la settimana dal 2 al 8 marzo

Le vicende del codiv 19 stanno impattando su tutti gli aspetti della vita civile, non ultimo lo sport.

Ovviamente tutta la mia solidarietà (ma penso anche di tutto il G6) alle persone che sono state colpite o che semplicemente non possono uscire da casa perché in quarantena. Deve essere veramente dura per le persone contagiate, i sanitari che li sostengono con turni massacranti e tutto il resto del sistema civile a supporto, tutti a lavorare per contenere il contagio e soprattutto a predisporre e costruire la ripresa.

In questo contesto, parlare di allenamenti e di gare che saltano non credo possa essere un argomento prioritario, ma allo stesso tempo credo anche che mantenere un assetto “ordinario” alla propria vita, che comprende anche allenamenti e gare, in un momento non proprio ordinato e anche un po’ di paura, sia assolutamente necessario e anzi debba essere favorito.

E allora parliamo anche di allenamenti e di gare!

La Roma Ostia è stata cancellata, gli organizzatori stanno meditando se spostarla ad altra data o se rimandarla direttamente al 2021.

La Fidal Regione Lazio, con questo comunicato, annuncia la sospensione di tutte le gare nel Lazio (e di carattere regionale) da oggi (5 marzo) fino al 3 aprile. La diretta conseguenza è che la Vola Ciampino, prevista per il 22 marzo, sarà spostata al 1 maggio.

Sebbene non si parli esplicitamente della Maratona di Roma (che è un evento nazionale), ritengo (e sono in ottima compagnia) che sia molto difficile che questa manifestazione si possa tenere il 29 marzo, soprattutto quando è stata annullata un’altra corsa nazionale quale la mezza della Roma Ostia.

E allora che fare? Come rimodulare gli allenamenti?

Purtroppo allenarsi per la maratona è un vero stress e non è pensabile di trascinare la preparazione sine die. Non è pensabile fare 4 o 5 lunghi da 3 ore a meno che non si stia preparando una qualche ultra. Va anche considerato che la Maratona di Roma potrebbe essere anche solo spostata di qualche settimana o mese.

Questo significa che in attesa degli eventi, possiamo entrare in una modalità di mantenimento, con allenamenti tali che si possa comunque affrontare una maratona un po’ più avanti come data, senza buttare via tutto il lavoro fatto fino a qui.

Di qui la mia proposta di rimodulazione:

  1. venerdì, fartlek, cioè 15 volte 1 minuto veloce e 1 minuto di recupero.
  2. sabato, 1 ora di corsa spensierata e qualche allungo finale
  3. domenica, 2 ore di lungo di mantenimento.

Vediamo poi se settimana prossima sarà possibile avere qualche informazione in più e quindi capire come riorganizzare quella che sarebbe stata la 10^ settimana di preparazione alla maratona.

Per Narnia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...